L’Alzheimer e i batteri della parodontite

Parodontite centri specializzati

Un recente studio dell’Università di Louisville (Kentucky, USA) ha portato a galla una possibile correlazione tra la malattia di Alzheimer e i batteri che causano la parodontite. La ricerca, sviluppata da Stephen Dominy e pubblicata sulle pagine della rivista Science Advances, sta riscuotendo una notevole attenzione da parte degli scienziati. L’ipotesi è che questo tipo di infezione della bocca possa generare il processo di distruzione dei neuroni.

La causa scatenante è stata individuata nel batterio Porphyromonas gengivalis, il più comune responsabile della parodontite. Pare infatti che il batterio riesca a raggiungere il cervello attaccando i neuroni con il suo enzima tossico, il gingipain. Una delle forme di difesa dall’infezione è l’aumentata produzione di beta-amiloide e proteina tau. E proprio queste sono sono ritenute le principali cause della malattia di Alzheimer.

Inoltre, il batterio Porphyromonas gengivalis , uno dei più importanti batteri parodontopatogeni (rilevabile con un semplice esame microbiologico dal dentista) viene rilevato con frequenza maggiore nei pazienti affetti da Alzheimer, e negli esperimenti sui topi si è potuto notare che l’inoculazione del batterio in soggetti predisposti ha portato a un peggioramento dei sintomi dell’Alzheimer stesso.

Il batterio, infine, può essere trasportato verso il cervello dai monociti, un tipo di globuli bianchi; o ancora, il Porphyromonas gengivalis può raggiungere il cervello - così come raggiunge anche il cuore portando ad un aumentato rischio di placche ateromatosiche - attraverso un danneggiamento della barriera ematoencefalica, che ha la funzione di proteggere il tessuto cerebrale dalle infezioni batteriche. Addirittura, in alcuni casi, il batterio può risalire i nervi cranici, come il nervo trigemino che nasce a livello dell’encefalo e innerva gran parte della bocca.

L’evidenza della causalità è ancora tutta da confermare, ma lo studio è riuscito a mostrare delle prove forti sulla correlazione tra il batterio e la malattia neurologica.

Infatti l’azienda farmaceutica Cortexyme, alla guida del team di ricerca, ha già cominciato dei test clinici riducendo il carico batterico dell’infezione sul cervello dei pazienti affetti da Alzheimer, ottenendo dei risultati positivi.

Lavoriamo ogni giorno per migliorare la vita delle persone

Se stai cercando un dentista a cui affidarti, siamo certi di poterti aiutare. Cerchiamo infatti soluzioni su misura, basate anche sulle tue esigenze di tempo e di budget.

Sappiamo quanto siano importanti le certezze!

I protocolli Microdent sono stati sviluppati in oltre 30 anni di pratica, migliaia di ore di studio e oltre 4300 pazienti trattati.

Le nostre qualità sono riconosciute

Ecco alcune testate giornalistiche che hanno parlato di noi

Microdent Dental SPA Via Giuseppe Massarenti 412/2G - 40138 Bologna

Tel. 051 6232040

Dr. Simone Stori Iscritto all'Ordine degli Odontoiatri di Bologna numero 1575 P.IVA 07217640726 Copyright © Microdent 2020

Dott. Simone Stori – Dentista Bologna – Esperto Cura della parodontite

Lunedì e Venerdi: 8.30-18.30 - Mercoledi: 8.30 - 19 - Martedì e Giovedì: 9.00 - 19.30 - Sabato (2 al mese) 9.00 - 15.30

Una storia lunga ormai 30 anni, fatta di passione per il proprio lavoro, amore per la tecnologia e con una sola missione: debellare la parodontite nei nostri pazienti con le tecniche meno invasive ed efficaci, preservando i denti il più possibile e abbattendo la paura del dentista.
© Microdent. Riproduzione Vietata anche se parziale - Powered by Mario Pompilio.

Perchè riteniamo che tutti abbiano il diritto di masticare e sorridere possibilmente con i propri denti…nella massima serenità.