Rimozione dente del Giudizio, quando è necessaria?

I denti del giudizio vanno sempre estratti? quando è veramente necessario estrarre i denti del giudizio?

Questa è una classica domanda che molti genitori di figli adolescenti, o gli stessi ragazzi, prima o poi si pongono, soprattutto se la comparsa dei denti del giudizio è problematica oppure accompagnata da dolori o processi infiammatori a carico della gengiva. Come noto, i denti del giudizio sono gli ultimi molari, più precisamente il terzo molare; due sono posti sull'arcata mascellare superiore e gli altri due sull'arcata mandibolare inferiore.

Questi denti fanno normalmente la loro comparsa ad un'età compresa tra i 16 e i 25 anni (la "maggiore età"), completando a tutti gli effetti la dentizione permanente. Talvolta può accadere che uno o più denti del giudizio rimangano all'interno dell'osso e della gengiva, senza fuoriuscire o uscendo solo parzialmente. Ciò può essere dovuto alla particolare conformazione delle ossa oppure alla non corretta inclinazione del dente. In questi casi possono instaurarsi dei processi infiammatori anche importanti, accompagnati da forti dolori. In alcuni casi può rendersi necessaria l'estrazione del dente, un intervento che però va valutato attentamente considerando diversi fattori. Cerchiamo di fare chiarezza su questo tema rispondendo alle domande che ricorrono con maggiore frequenza.

I denti del giudizio vanno sempre rimossi?

No, nonostante alcune credenze popolari e falsi miti dicano il contrario, non c'è nulla di intrinsecamente negativo nei denti del giudizio: all'interno della dentizione permanente essi rivestono pari importanza rispetto agli altri denti. I denti del giudizio non completamente fuoriusciti devono essere estratti? Anche se può sorprendere, la risposta è no, non tutti i denti del giudizio non fuoriusciti devono necessariamente essere rimossi. Vi sono persone che hanno vissuto l'intera vita con uno o addirittura tutti i denti del giudizio non fuoriusciti, senza presentare alcun sintomo o complicazione.

La situazione cambia ovviamente se si verificano dei problemi: in questo caso è il dentista che in base alle proprie conoscenze e alla propria esperienza valuta se procedere o meno con la rimozione del dente.

Su quali considerazioni il dentista basa la propria decisione? Uno dei fattori su cui il dentista basa il proprio giudizio è il grado di ritenzione del dente. Se il dente è completamente ritenuto, solitamente non si presentano complicazioni o sintomi particolari e non occorre quindi intervenire.

Si possono verificare rarissimi casi in cui questa situazione può disturbare i denti vicini, oppure dare origine alla formazioni di cisti, ma la frequenza è molto ridotta. Se invece siamo di fronte a una ritenzione parziale, la probabilità di complicazioni è maggiore, con il rischio di infezioni alla gengiva o addirittura la perdita del dente. Nel caso di ritenzione totale, se il dentista valuta che esiste spazio sufficiente per la fuoriuscita del dente del giudizio e gli altri denti sono ben allineati, la tendenza attuale è quella di seguire un approccio di attesa, con monitoraggio periodico dello stato della dentizione.

Un altro fattore importante è l'età del soggetto: se l'estrazione si rende necessaria, è opportuno eseguirla prima possibile, in quanto l'operazione risulta più agevole e meno invasiva se il paziente è giovane. In caso di ritenzione totale asintomatica, se il soggetto ha un'età superiore a 35 anni si preferisce non eseguire alcun intervento. Infine, in caso di denti erotti in arcata, va valutata la funzionalità e capacità di pulizia del dente. Se il dente antagonista è assente, può essere utile toglierlo in quanto non funzionale. Infatti i denti lavorano a coppie e se manca l'antagonista potrebbe estrudere ed allungarsi causando importanti problemi. Inoltre se è in posizione complessa e la bocca è piccola, può essere difficile da pulire col rischio di sviluppare problemi.

L'estrazione di un dente del giudizio può danneggiare i denti adiacenti o causare complicazioni?

In alcuni casi può succedere che la rimozione di un dente completamente incluso comporti qualche complicazione. Ad esempio, i denti del giudizio inferiori sono posti in prossimità del nervo mandibolare, la cui lesione accidentale può provocare la paralisi temporanea o permanente del labbro. Anche il rivestimento osseo del secondo molare o l'osso stesso della mandibola possono subire delle piccole alterazioni o fratture durante l'intervento di rimozione del dente di giudizio. Si tratta ovviamente di casi limite, che normalmente non si verificano, ma è bene che il paziente sia a conoscenza dei potenziali rischi.

Qual è l'opinione delle principali organizzazioni mondiali della salute? Le principali organizzazioni mondiali della salute concordano sul fatto che l'estrazione dei denti del giudizio con ritenzione completa e asintomatica non vada eseguita, a meno che il dente stesso abbia creato o sia associato a una condizione patologica. Quest'orientamento supera la posizione a lungo predominante soprattutto negli Stati Uniti, secondo la quale i terzi molari sono denti inclini a produrre complicazioni e perciò sono tra i primi candidati ad essere rimossi.

Grazie alle sofisticate tecniche di diagnostica oggi disponibili, la maggior parte dei dentisti preferisce applicare metodi e tecniche preventive con individuazione precoce delle possibili complicazioni prodotte dai denti del giudizio ritenuti, ricorrendo all'estrazione solo nei casi in cui questa si renda strettamente necessaria.

Rimozione dente del Giudizio, quando è necessaria?

Ti è stata utile questa pagina? (votala)

Nel sito non trovi la risposta alle tue domande?

Nessun problema! abbiamo inserito un modulo contatti dedicato alle domande dei nostri pazienti. Ti basterà cliccare qui sotto e ottenere la risposta che stai cercando!


Cosa aspettarsi dalla prima visita in Microdent Dental SPA?

La prima visita in Microdent è un'esperienza tutta nuova, dal momento della prenotazione alla visita, viene gestito tutto nei minimi dettagli. Uno Staff preparato e disponibile ti permetterà di prenderti cura della tua salute in assoluta serenità.

Le domande più Frequenti

Qui abbiamo inserito le risposte

Microdent usufruisce di Convenzioni?

Certamente! Microdent usufruisce di molteplici convenzioni indirette come FASI, FASCHIM, etc. Il nostro staff sarà lieto di compilare per te i moduli assicurativi per facilitarti e migliorare il rimborso assicurativo.

Come faccio a sapere se è la cura giusta per me?

Semplicissimo: dopo aver compilato il modulo di contatto che vedi in cima a questa pagina, verrai ricontattato per una visita specialistica approfondita. In quella fase ti prospetteremo la soluzione che tiene conto dell'aspetto economico e personale.

Le mie cure odontoiatriche sono garantite?

Assolutamente si! Sappiamo quanto sia importante vivere serenamente la propria vita ed è per questo che abbiamo deciso di estendere forme di garanzie uniche sul mercato dentale, questo è diventanto uno dei nostri punti di forza!

Posso pianificare i miei appuntamenti?

Certo! Non solo potrai pianificiare tutto il tuo piano di cura, potrai anche scegliere le date che ti permettono di gestire in totale tranquillità tutte le fasi della terapia dentale. Siamo aperti anche di sabato e nei pre festivi

Le nostre qualità sono riconosciute

Ecco alcune testate giornalistiche che hanno parlato di noi

Dentista bologna


Le esperienze di chi è stato in Microdent

Queste recensioni le puoi trovare sulla nostra pagina di Facebook o nella scheda delle mappe di Google. Esperienze reali di persone reali

  • Nadia Travaini

    Per i paurosi come me, l'ambiente della Microdent e il personale rappresentano la possibilità di andare dal dentista a cuor leggero. Fin dalla prima visita emerge la disponibilità e il desiderio di aiutare le persone a tornare a sorridere.
    Non ultima, la professionalità dei vari professionisti.
    Grazie!!

  • Mariagiovanna Careri

    Professionali, stupendi, gentili. Esperienza bellissima e sono supersoddisfatta. Il dottore è davvero bravo ti mette a tuo agio ed ogni ansia svanisce soprattutto per me che ho paura dei dottori. Veramente il dentista che ogni persona vorrebbe. Consiglio a tutti per la professionalità, la chiarezza e la capacità di trovare le soluzioni più adeguate al caso, insomma il dentista dei sogni. Complimenti anche al personale veramente supergentili e disponibili. Grazie!!

  • Illesil

    inutile dilungarsi semplicemente favolosi ... professionali, gentili disponibili. Io paziente fobica (impossibile farmi sedere nella poltrona) ora vado con entusiasmo e tranquillità. Penso che dopo quello che fa Microdent ci siano i miracoli. Lo consiglio al mondo.

  • Luciano Braggio

    non sono una persona che fa tanti complimenti, ma posso dire con franchezza che presso Microdent Dental oltre aver trovato dei validi professionisti del settore, ma sopratutto "amici" che ti mettono subito a tuo agio.... complimenti!

  • Mario Sorrentino

    (Dentista Bologna) Microdent è una struttura di qualità e professionalità altissima. Sono miei clienti e posso solo che dire cose positive sul valore umano e professionale dello staff. Consigliatissimo A++++++


Dentista Bologna

Microdent Dental SPA Via Giuseppe Massarenti 412/2G - 40138 Bologna

Tel. 051 6232040

Dr. Simone Stori Iscritto all'Ordine degli Odontoiatri di Bologna numero 1575 P.IVA 07217640726 Copyright © Microdent 2019

Dott. Simone Stori – Dentista Bologna – Esperto Cura della parodontite

 

Perchè facciamo questo lavoro?

Perchè riteniamo che tutti abbiano il diritto di masticare e sorridere possibilmente con i propri denti…nella massima serenità.