Ortodonzia Classica Fissa e Mobile

Estetica Dentale centri specializzati

Hai i denti storti e cerchi un metodo per raddrizzarli? Hai bisogno di un bravo ortodontista a Bologna? Vuoi risolvere i problemi di allineamento dentale di tuo figlio/a e sei alla ricerca di un professionista?

Se hai deciso di affrontare questo problema per te o per tuo figlio, innanzitutto… Congratulazioni! È un passo importante che darà molti benefici alla bocca e non solo.

Partiamo dalle basi: che cosa sai davvero sui rischi di avere i denti storti?

La correzione del cattivo allineamento dentale non ha solo uno scopo estetico, ma anche funzionale (cioè che riguarda la sua attività anatomica). Infatti permette di ristabilire la corretta masticazione, essenziale per una buona digestione; inoltre evita problemi posturali, dolori ai muscoli facciali, emicrania…

La malocclusione dentale (cioè quando le due arcate non si chiudono in maniera corretta) può favorire l'insorgenza della carie e di problematiche gengivali, in quanto i denti accavallati o posizionati in modo scorretto rendono più difficile la pulizia, facilitando l’accumulo dei batteri e dei residui di cibo, che alla lunga possono portare allo sviluppo della carie e gengivite/parodontite.

Infine, cosa da non sottovalutare, l’aspetto estetico dei denti ha delle conseguenze anche sociali sulla vita del bambino (e anche dell’adulto). Infatti spesso ci troviamo a trattare degli adulti che avrebbero voluto affrontare il percorso molto prima, in quanto vivono molto male il disagio creato dalla dentatura.

Per questo motivo è importante agire quanto prima (la prima visita ortodontica è indicata verso i 7 anni) e nei tempi corretti ed affidarsi a una figura specializzata chiamata Ortodontista.

Ortodonzia ed Ortodontista a Bologna

Lo specialista che si occupa di ortodonzia è l'ortodontista, cioè un odontoiatra specializzato nell'ortodonzia che ha seguito un percorso professionale universitario post laurea. Per riallineare i denti e correggere difetti mascellari è necessario usare gli apparecchi ortodontici. Possono essere usati anche in età adulta (utilizzando magari quelli invisibili), anche se sarebbe opportuno correggere i problemi di cattivo allineamento nel momento in cui si manifestano, perché alcuni dispositivi hanno maggiore efficacia se applicati in tenera età.

Un esempio è l'apparecchio utilizzato per correggere il palato stretto. Si tratta di un disturbo molto frequente nei bambini e in conflitto con l'eruzione dei denti permanenti che hanno bisogno di spazio per evitare di accavallarsi. Il palato stretto deve essere corretto anche perché può influire sulla corretta respirazione. In questo caso si parla anche di espansori il cui ruolo è proprio cercare di allargare il palato.

Oppure un’altra soluzione precoce è quella degli educatori funzionali, che fanno parte dell’ortodonzia intercettiva che permette, già a 3-4 anni, di ridurre l’entità dei problemi di allineamento in caso di diagnosi precoce grazie all’utilizzo di questi educatori, molto semplici e non invasivi. Questi permettono in moltissimi casi, se applicati ed utilizzati correttamente, di ridurre e persino a volte evitare l’apparecchio in età più grande.

Come funziona il trattamento ortodontico?

Lo scopo degli apparecchi ortodontici è generare una forza e una pressione in grado di spostare i denti.

Fortunatamente l'ortodonzia con il tempo si è evoluta e ha creato apparecchi e dispositivi ortodontici sempre meno visibili, creando pochi imbarazzi, fino ad arrivare ai più innovativi apparecchi invisibili trasparenti, chiamati allineatori invisibili, e quelli linguali.

La scelta sul modello e la tecnica più idonea spetta ovviamente all'ortodontista che la effettua, dopo una visita e una diagnosi, pensando alla problematiche ed esigenze del paziente.

Presso Microdent abbiamo nella squadra una ortodontista specialista, la dottoressa Elisabetta Pazzi, che potrà proporti la soluzione più corretta e soprattutto efficace, grazie alla sua esperienza.

Durante la visita, si comincia con un'attenta analisi, anche attraverso le radiografie. L'ortodontista potrà così valutare i rapporti interdentali, la chiusura, l’estetica e la presenza di denti che ancora non sono emersi. Infatti in molti casi può capitare che l'eruzione dei denti del giudizio avvenga anche oltre i 20 anni.

Quando effettuare la visita ortodontica?

La prima visita è indicata ai 7 anni, prima se si ravvedono già delle problematiche. Infatti ci sono alcuni segnali già a 3/4 anni, in presenza di “mascellone” oppure di denti superiori molto più avanti di quelli sotto. O ancora, se si nota il palato stretto. Agire in questi casi il prima possibile, anche con l’uso di educatori funzionali, semplici e non invasivi, permette di ottenere i migliori risultati.

La diagnosi richiede invece spesso l’esecuzione di foto dettagliate, radiografie panoramiche e latero-laterali e spesso l’esecuzione di modelli in gesso di studio. Oggi, in alcuni casi, questi vengono sostituiti dai modelli virtuali ottenuti con l’impronta con scanner endorale, soprattutto qualora si opti per un trattamento con allineatori invisibili o Invisalign.

Completata la visita l’ortodontista deve studiare il caso nei minimi dettagli con la fase di progettazione.

La fase di progettazione di un apparecchio ortodontico richiede che l'ortodontista esegua molti calcoli per determinare sia lo spostamento ottenibile, sia la velocità con cui cercare di ottenere il risultato ottimale. Solo dopo questa prima fase e dopo aver spiegato al paziente i dettagli anche dal punto di vista dei costi e dei tempi, si passa all'applicazione dell'apparecchio.

Riguardo ai tempi, la terapia con il dispositivo fisso può durare anche fino a tre anni e richiede un controllo continuo che nei primi periodi può avvenire anche ogni mese.

Terapia ortodontica per giovani e adulti

Vediamo quindi alcune possibilità di tecniche attualmente a disposizione:

  • Ortodonzia convenzionale fissa con bracket in metallo
  • Ortodonzia convenzionale fissa con bracket trasparenti in ceramica
  • Ortodonzia Linguale
  • Ortodonzia con allineatori invisibili (Invisalign)
  • Ortodonzia Mobile
  • Ortodonzia Intercettiva con Educatori funzionali.

A prescindere dalla tecnica scelta, la terapia deve prevedere anche l’esecuzione di numerosi controlli e periodiche sedute di pulizia professionale, fondamentali per mantenere in salute le gengive e i denti, scongiurando il rischio di carie e di malattie gengivali.

I controlli servono a verificare lo spostamento prodotto e le modifiche da apportare all'apparecchio. Dopo l'apparecchio fisso può essere necessario applicare un dispositivo di contenzione, fisso o mobile, che serve a fissare i risultati raggiunti e ad evitare che i denti possano ritornare nella posizione precedente.

La tecnica classica prevedeva l'applicazione sui denti di brackets, le famose “stelline” di metallo visibili sui denti. I brackets hanno sempre creato un certo imbarazzo, al punto che spesso le persone rinunciavano. Oggi questo disagio può dirsi superato: infatti è possibile posizionare gli apparecchi linguali. Gli stessi vengono allocati sulla superficie interna del dente e quindi sono invisibili. Con il tempo in ortodonzia è stato possibile anche realizzare dispositivi senza attacchi ma formati solo da fili metallici intrecciati fissati sui denti attraverso un gel fotopolimerizzante.

In questo modo l'ortodontista può realizzare un apparecchio che non provoca ferite alla lingua e disagi fonetici.

Tra gli apparecchi ortodontici disponibili vi sono anche le mascherine trasparenti. Si tratta di un apparecchio mobile che genera una forza capace di spostare i denti. Deve essere portato per almeno 22 ore al giorno, quindi può essere rimosso per mangiare e per lavare i denti.

Un’altro grande vantaggio degli allineatori è il fatto che non si esegue più la fastidiosa impronta tradizionale grazie agli scanner endorali. Inoltre, prima di iniziare il percorso, grazie alla pre-visualizzazione, è possibile avere un’anteprima molto veritiera dei risultati raggiungibili!

Quanto costa l’apparecchio ai denti?

L’apparecchio ai denti può avere dei costi anche importanti che dipendono da vari fattori: esperienza del medico, tecnica utilizzata, materiali scelti, prestazioni incluse e non.

Sicuramente è un investimento importante per la salute della bocca e rimane sempre valido il principio che “bene” e “basso costo” non vanno per forza d’accordo.

Sicuramente ci sono delle tecniche più costose come quelle linguali che possono costare anche 7-8 mila euro. Anche quelle invisibili come Invisalign possono essere abbastanza costose in quanto nei casi più importanti e complessi arrivano a 5-6 mila euro. Le più economiche sono quelle tradizionali con gli “attacchi” di metallo e le terapie di ortodonzia intercettiva e funzionale, che sono comunque un ottimo investimento: sono semplici, non invasivi e dal basso costo, permettendo spesso di evitare l’apparecchio fisso (oo di ridurre molto il tempo delle terapie) se fatte nei tempi e modi corretti.

Riguardo alle varie promozioni che si possono trovare bisogno fare attenzione soprattutto all’esperienza del medico ma soprattutto a quali prestazioni sono comprese nel costo indicato, che spesso infatti si limita al solo costo dell’apparecchio escludendo tanti altri punti fondamentali e necessari. Ovviamente molti studi dentistici hanno a disposizione molte modalità di pagamento compresa la possibilità di pagare a rate anche senza interessi.

Come scegliere un ortodontista a Bologna?

I fattori che guidano la scelta di un ortodontista sono molteplici: esperienza sul campo, empatia, costi, comodità.

La prima cosa da valutare è che chi effettua la terapia abbia una specializzazione universitaria in ortodonzia e, in caso di apparecchi invisibili, una certificazione ad hoc.

Fatta questa premessa sicuramente i fattori importanti sono i costi e la comodità negli orari di appuntamenti nonché nel raggiungere lo studio per i controlli, che vanno previsti in media ogni uno/due mesi.

Riguardo ai costi è importante valutare non solo il prezzo in sé dell’apparecchio ma anche tutti i costi accessori, che spesso non vengono dichiarati all’inizio. Qualche esempio? Le pulizie periodiche, lo studio del caso, mascherine e apparecchi sostitutivi in caso di rotture o perdite, le contenzioni.

Viene fornita una garanzia?

Se i risultati non si raggiungono la “rifinitura” del caso è compresa?

Lo studio effettua servizio di urgenze per eventuali problematiche?

Viene fornita la contenzione ortodontica?

Inoltre, cosa ancora più importante, è che ci sia un bel rapporto di fiducia ed empatia col medico e con tutto lo staff dello studio e per questo è fondamentale effettuare una visita conoscitiva.

Perché affidarsi a Microdent per la terapia ortodontica a Bologna?

Sicuramente a Bologna ci sono moltissime opzioni e grandi professionisti per trattare in modo corretto le problematiche ortodontiche del bambino e dell’adulto.

Per questo motivo, prima che tu prenda una decisione, vorremmo spiegare alcuni motivi per i quali dovresti valutare una visita presso Microdent:

  • Ortodontiste Specialiste in Bambini ed Adulti
  • Ampia gamma di trattamenti disponibili, sia classici che invisibili
  • Garanzie estese e terapie di rifinitura e contenzine comprese nel costo
  • Studio comodo da raggiungere con parcheggio privato ed apertura il sabato per venire incontro alle tue esigenze di orario
  • Tecnologie come radiologico panoramico a basse dosi e scanner endorale per evitare le impronte “normali”
  • Molteplici modalità di pagamento comprese dilazioni a rate senza interessi
  • Pacchetti “all inclusive” che comprendono ad esempio le pulizie, la contenzione ed altri possibili imprevisti.
  • Ambiente rilassante e staff preparato

Cosa succede completato il percorso con l’apparecchio?

Dopo l'apparecchio fisso può essere necessario applicare un dispositivo, fisso o mobile, chiamato “contenzione”, che serve a fissare i risultati raggiunti e a evitare che i denti possano ritornare nella posizione precedente. Questa fase va considerata una parte integrante del trattamento stesso.

Infatti, molti dei casi che trattiamo negli adulti sono dovuti a delle recidive, ossia al fatto che nel tempo, senza la corretta contenzione, i denti spesso cercano di raggiungere nuovamente la loro posizione iniziale.

La contenzione può essere fissa con un “filetto” chiamato splintaggio che si attacca in modo semplice e non invasivo dietro i denti anteriori. Oppure può essere mobile con un byte di contenzione, da portare durante la notte.

In ogni caso il primo passaggio è una visita specialistica con un ortodonzista qualificato, che saprà consigliare al meglio la tecnica e individuare i risultati ottenibili. Qualora tu voglia maggiori informazioni, siamo a tua completa disposizione.

Ecco alcuni casi clinici portati a termine con successo dalle ortodontiste di Microdent.

Estetica Dentale centri specializzati

Lavoriamo ogni giorno per migliorare la vita delle persone

Se stai cercando un dentista a cui affidarti, siamo certi di poterti aiutare. Cerchiamo infatti soluzioni su misura, basate anche sulle tue esigenze di tempo e di budget.

Sappiamo quanto siano importanti le certezze!

I protocolli Microdent sono stati sviluppati in oltre 30 anni di pratica, migliaia di ore di studio e oltre 4300 pazienti trattati.

Le nostre qualità sono riconosciute

Ecco alcune testate giornalistiche che hanno parlato di noi

Microdent Dental SPA Via Giuseppe Massarenti 412/2G - 40138 Bologna

Tel. 051 6232040

Dr. Simone Stori Iscritto all'Ordine degli Odontoiatri di Bologna numero 1575 P.IVA 07217640726 Copyright © Microdent 2020

Dott. Simone Stori – Dentista Bologna – Esperto Cura della parodontite

Lunedì e Venerdi: 8.30-18.30 - Mercoledi: 8.30 - 19 - Martedì e Giovedì: 9.00 - 19.30 - Sabato (2 al mese) 9.00 - 15.30

Una storia lunga ormai 30 anni, fatta di passione per il proprio lavoro, amore per la tecnologia e con una sola missione: debellare la parodontite nei nostri pazienti con le tecniche meno invasive ed efficaci, preservando i denti il più possibile e abbattendo la paura del dentista.
© Microdent. Riproduzione Vietata anche se parziale - Powered by Mario Pompilio.

Perchè riteniamo che tutti abbiano il diritto di masticare e sorridere possibilmente con i propri denti…nella massima serenità.